Tappeti Erbosi

tappeti erbosi

TAPPETI ERBOSI

Cos’è un tappeto erboso?

Il tappeto erboso viene comunemente chiamato “prato” e indica una superficie verde, a forte impatto estetico, con funzione ornamentale o ricreativa, se si trova in un parco pubblico.

Si parla di inerbimento tecnico, invece, quando il tappeto erboso viene utilizzato per scopi funzionali come il controllo dei fenomeni erosivi e la stabilizzazione del suolo.

Il tappeto erboso è un insieme di piante erbacee (poacee e graminacee) e delle loro radici che aderiscono al terreno formando una copertura vegetale continua  chiamata “tappeto erboso

tappeto erboso

Essenze

Le specie maggiormente utilizzate fanno parte delle famiglie della Poaceae e delle Graminaceae, tra cui individuiamo, in particolare, le specie del genere festuca, lolium, poa e agrostide (microterme) e cynodon, paspalum e zoysia (macroterme), tra le piu utilizzate nella formazione di prati ornamentali, sportivi e tecnici in Italia.

Le specie adatte a formare un tappeto erboso si sono evolute nei secoli grazie al pascolamento degli erbivori,  per riuscire a sopravvivere al taglio continuo e al rischio di asporto della corona, hanno adottato un ’ habitus vegetativo prostrato che le ha portate ad avere meristemi basali (corona) molto vicino al terreno, germogli con internodi basali e ravvicinati, inoltre alcune specie hanno acquisito l’attitudine all’emissione di stoloni e rizomi, riuscendo cosi a propagarsi lateralmente (es. gramigna).

Usi, Funzioni e vantaggi di un tappeto erboso

Prima di costruire e seminare un tappeto erboso occorre conoscerne l’uso che ne verrà fatto  al fine di valutare al meglio la progettazione del drenaggio e dell’ irrigazione, eventuali ammendamenti del terreno e la scelta delle specie e varietà più idonee allo scopo finale. Conoscere l’uso che si farà del prato serve anche per definire il tipo e il livello manutentivo che bisognerà adottare per la corretta gestione del tappeto erboso.

Usi:

Ornamentale e ricreativo (lawn turf): la loro funzione principale è quella estetica e si basa su alcuni paraemtri qualitativi come l’uniformità, la densità, il colore. Vengono utilizzati in giardini residenziali, parchi, aree commerciali con lo scopo di valorizzare l’ambiente.

sportivo (sport turf): alta densità di culmi e altezze contenute sonole caratterisitiche di questi tappeti erbosi, la cui funzione è quella di fungere da superficie di gioco per diversi sport quali: equitazione, calcio, football, golf, baseball, rugby etc.

l’elevato calpestio a cui sono soggetti richiede una manutenzione specifica e tecnici preparati ad affrontare le diverse problematiche che possono sorgere durante il loro utilizzo.

tecnico (utility turf): funzione anti erosiva e stabilizzazione del suolo grazie al sistema radicale fibroso e denso del tappeto erboso che consente di mantenere una buona percolazione verticale dell’acqua migliorandone la struttura, migliorare la presenza di sostanza organica del terreno. La parte epigea invece contrasta l’azione erosiva dell’acqua e del vento.

TIPO DI SUPERFICIE TEMPERATURE MAX
Prato in vegetazione 31°C
Suolo nudo 39°C
Prato in dormienza (disseccato) 52 °C
Prato sintetico 75°C

 

Contenimento fenomeni erosivi: scarpate viarie e ferroviarie, golene fluviali, ripristino cave e discariche

Riduzione rumori e polveri (es. bordi strada, margini piste aeroportuali)

Riduzione  riscaldamento dell’aria e inquinanti dell’aria

Filtrazione acqua

Rinverdimento aree pubbliche e valorizzazione delle stesse: es. siti archeologici.

Vantaggi:

Benessere mentale e fisico per l’uomo

Valorizzazione paesaggio e/o elementi architettonici e residenziali

I tappeti erbosi costituiscono un particolare tipo di coltura agraria dove il prodotto non è ciò che si asporta, ma ciò che rimane sul campo (Cereti, 1993)

 

 

RICHIEDI INFORMAZIONI