Agricoltura integrata e biologica

Piani concimazione

 

AGRICOLTURA INTEGRATA

Cosa è e cosa prevede?

L’Agricoltura integrata è un sistema di produzione agricola a ridotto impatto per l’ambiente e per l’uomo. L’applicazione dei principi di agricoltura integrata ha lo scopo di ridurre al minimo l’uso delle sostanze chimiche di sintesi (prodotti fitosanitari e fertilizzanti), ma anche il consumo dell’acqua e dell’energia, senza compromettere la qualità del prodotto e nel rispetto dell’ambiente e della salute dell’uomo.

In sintesi, l’agricoltura integrata prevede la massima valorizzazione della vocazione agronomica di ogni territorio in modo tale da fare ricorso ai mezzi tecnici chimici quando strettamente necessari.

La coltivazione viene condotta ottimizzando le esigenze di rispetto dell’ambiente, sanità e produttività delle piante e sostenibilità economica dell’azienda.

I principi dell’agricoltura integrata si applicano ai quattro aspetti principali della coltivazione:

  • Fertilizzazione
  • Lavorazioni del terreno
  • Controllo delle infestanti
  • Difesa dei vegetali

Dal 1 gennaio 2014 è obbligatorio per tutte le aziende agricole applicare i principi di difesa integrata, riportati nell’allegato III della Direttiva 2009/128/CE. Tale direttiva è stata recepita in Italia dal Decreto Legislativo 14 agosto 2014, n. 150.

Allegato III della Direttiva 2009/128/CE (OBBLIGO per tutte le aziende agricole)

Certificazione

Attualmente le normative e le linee guida che regolano l’agricoltura integrata, sono di carattere regionale e non hanno né un inquadramento nazionale né europeo. I disciplinari di produzione integrata sono infatti definiti dalle Regioni o altri Enti locali, oppure da Associazioni di produttori e la loro connotazione può differire molto da contesto a contesto. I “prodotti da agricoltura integrata” sono spesso distribuiti con marchi privati di tipo commerciale. Con la legge 3 febbraio 2011, n.4 “Disposizioni in materia di etichettatura e di qualità dei prodotti alimentari”, all’art.2 si disciplina il “Sistema di qualità nazionale di produzione integrata” (SQNPI).

Servizi offerti

Agrosostenibile fornisce un servizio completo di assistenza tecnica e normativa che affianca le aziende per la preparazione dell’impianto documentale, organizzativo, scelta ed attuazione della tecnica colturale (nutrizione e difesa) per l’applicazione dei principi di agricoltura integrata.

Agrosostenibile assiste le aziende nell’ambito di:

  • Rispetto dei principi di difesa integrata obbligatoria (Allegato III della Direttiva 2009/128/CE recepito in Italia dal Decreto Legislativo 14 agosto 2014, n. 150)
  • Adesione volontaria ai Disciplinari regionali di Agricoltura integrata.

RICHIEDI INFORMAZIONI

AGRICOLTURA BIOLOGICA

Cosa è e cosa prevede?

L’agricoltura biologica è un metodo di produzione definito dal punto di vista legislativo a livello comunitario a partire dai primi anni novanta del secolo scorso con il Regolamento CEE 2092/91, in seguito sostituito dai Regolamenti CEE 834/07 e 889/08. A livello nazionale, i regolamenti inerenti l’agricoltura biologica sono stati recepiti dal Decreto Ministeriale del MiPAAF n.18354 del 27 novembre 2009.

In agricoltura biologica è ammesso solo l’impiego di sostanze naturali ed escluso l’utilizzo di sostanze di sintesi chimica (concimi, diserbanti, insetticidi).

Lo scopo principale è quello di creare un ambiente di coltivazione (agroecosistema) ricco di biodiversità, all’interno del quale coltivare salvaguardando le risorse naturali (suolo, acqua, aria), rispettando le piante e gli insetti utili. In questo modo è possibile ridurre al minimo la comparsa di malattie ed insetti dannosi alle piante e di conseguenza gli interventi necessari al loro controllo.

In agricoltura biologica i piani di nutrizione e difesa delle coltivazioni possono essere redatti utilizzando esclusivamente le sostanze di origine naturale espressamente autorizzate e dettagliate nel Regolamento CEE 889/08 e sue modifiche e integrazioni.

Servizi offerti

Agrosostenibile fornisce un servizio completo di assistenza tecnica e normativa che affianca le aziende per la preparazione dell’impianto documentale, organizzativo, scelta ed attuazione della migliore tecnica colturale (nutrizione e difesa) per l’applicazione dei principi dell’agricoltura biologica e l’ottenimento della relativa certificazione.

RICHIEDI INFORMAZIONI